Di questi tempi…

Annunci

  1. #1 di pasquinando il novembre 1, 2010 - 6:56 am

    Vorrei lasciare una riflessione sulla parola nano:
    http://pasquinando.wordpress.com/2010/10/29/nani-e-ballerine/

    Lorenzo.

    • #2 di marcofer7 il novembre 1, 2010 - 11:59 am

      Da un punto di vista etico hai totalmente ragione, ma la satira non può avere limiti quando sbeffeggia il potere. Di argomenti ce ne sono talmente tanti che accentuare i difetti fisici è sicuramente una mancanza di stile, se vogliamo, tuttavia facilmente superabile proprio per la natura popolare del giullare che si rivolge alla pancia più che alla mente della gente. Insomma credo che uno sberleffo sia uno sberleffo, senza voler essere per forza intellettualmente appropriato.

      • #3 di pasquinando il novembre 1, 2010 - 2:22 pm

        Grazie marcofer7 per la tua risposta che mi permette di chiarire meglio un punto: io sono assolutamente per la libertà della satira e adoro sia gli sberleffi che le battute più triviali (mi piacciono Luttazzi e Vauro, per fare due esempi). La mia riflessione era piuttosto indirizzata verso l’opportunità di usare la volgarità tipica della satira nel giornalismo, e in particolare nell’usare parole indicanti gravi patologie come dei semplici ed innocui sberleffi: nano, Alzheimer, Down, mongoloide, arteriosclerotico, ecc..
        Alcuni termini sono diventati di uso comune, e non ci si rende nemmeno conto del loro significato originale e di quanta sofferenza dovrebbero evocare.
        Concludendo: sbeffeggiamo anche volgarmente quanto ci pare, ma rispettiamo il dolore dei più sfortunati.

      • #4 di marcofer7 il novembre 1, 2010 - 3:31 pm

        Sono in totale accordo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: