E’ l’alcol la droga più dannosa

L’alcol è la droga più pericolosa tra quelle presenti sul mercato. A stabilirlo è uno rigoroso studio del Prof. David Nut, che ha pubblicato su Lancet, la rivista scientifica inglese, tra le più prestigiose al mondo, che pubblica i risultati del Independent Scientific Committee on Drug, che si è preoccupato di stilare anche una classifica sulla pericolosità delle droghe sugli individui che ne fanno uso identificando nove categorie, dalla morte al danno cerebrale alla perdita delle relazioni sociali e sette categorie di pericolosità sociale.

Il punteggio massimo della combinazione tra danni personali e sociale era 100 e l’alcol ne ha raggiunti 72 – contro i 55 dell’eroina e  54 del crack. La droga più pericolosa per l’individuo che l’assume è l’eroina seguita dal crack e dalla metadrina, mentre la più pericolosa per gli altri è l’alcol, seguito dall’eroina e dal crack.

Nelle prime posizioni, la classifica di pericolosità generale è dunque la seguente:

  1. alcol (72)
  2. eroina (55)
  3. crack (54)
  4. metadrina (33)
  5. cocaina (27)
  6. tabacco (26)
  7. anfetamina (23)
  8. cannabis (19)
  9. ketamina (15)
  10. qat (9)
  11. LSD (7)
  12. peyote (5)

“Dobbiamo ripensare il nostro approccio alle droghe sulla base di questi nuovi dati, che dimostrano come l’attuale classificazione ha  ben poca relazione con gli effetti di pericolosità personale o sociale delle singole droghe” ha dichiarato David Nut. “Dobbiamo essere aggressivi contro le droghe che portano pericoli agli individui ed alla comunità in termini di salute pubblica ed adottare politiche innovative che riducano la criminalizzazione indiscriminata, sull’esempio di quanto già si sta facendo in UK o in Olanda”.

Facciamo un esempio se volessimo mettere le droghe che hanno la maggior pericolosità, diciamo da 40 in su, in una categoria A, da 20 a 40 nella categoria B, da 10 a 20 nella C e sotto 10 nella D, allora avremo l’alcol e l’eroina in categoria A, il tabacco assieme alla cocaina nella categoria B, la cannabis in categoria C e addirittura l’LSD in D…. Vogliamo aprire il dibattito?

Annunci

, , ,

  1. #1 di pasquinando il novembre 2, 2010 - 8:10 am

    Certo!! È ora di aprire un dibattito e di buttare al macero vecchi stereotipi e preconcetti alla luce di questo studio pubblicato su Lancet (sono un biologo e so quanto importante sia questa rivista).
    L’ALCOL FA MALE!!! Abbiamo sotto i nostri occhi l’evidenza dei danni che produce: danni cerebrali, epatici, incidenti stradali, danni alla socialità. Eppure, ad eccezione delle campagne contro la guida in stato di ebrezza, l’alcol è una sostanza socialmente accettata e una immensa fonte di guadagno per tutti gli Stati. Il tabacco (altra delizia per stati e multinazionali) ha una pericolosità valutata come circa un terzo di quella dell’alcol, eppure sappiamo quali campagne di sensibilizzazione e di proibizione sono state fatte in molti Paesi! (quì in Australia c’è una campagna fortissima contro il fumo) Il paradosso è che ti arrestano se ti fai una canna, ma puoi ubriacarti quanto ti pare!!!
    Ora, io non propongo l’arresto per gli ubriachi o la messa al bando degli alcolici, ma c’è bisogno di fare una forte campagna di informazione e sensibilizzazione sui rischi associati al consumo di alcol, soprattutto fra i giovani. Ed è ora di smettere di demonizzare la cannabis!!!
    Ciao.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: