Bondi e Zaia DEVONO dimettersi

Il Ministro (ancora per poco) Bondi è convinto che può succedere che la Domus dei Gladiatori di Pompei crolli, così come può succedere in qualsiasi siti archeologico in Italia e nel mondo. Lo ha affermato stasera da Floris, tra gli ululati del pubblico, senza neanche il pudore di assumersi la benchè minima responsabilità. E’ vero che lo stato in cui versa il patrimonio archeologico ed artistico in Italia ha antiche radici e non può assumersene lui la colpa, ma come Ministri dei Beni Culturali non può certo esimersi, svincolarsi dagli addebiti “gettandola in caciara”, come si dice a Roma. Di chi sarebbe la responsabilità di assicurare la buona conservazione dei beni archeologici? Cosa ha fatto lui per curare il degrado in cui versa il tesoro che i nostri antenati ci hanno tramandato? Cosa ha fatto lui per far capire al suo governo che ogni investimento in questo settore è un investimento fruttifero, perchè valorizza il potenziale di attrattiva dell’intero Paese? Cosa ha detto al Ministro Tremonti che gli confermava gli ulteriori tagli alla già ridicola somma destinata alle Belle Arti, invitandola a farsi un panino con la Divina Commedia?

Come già scrivevo qualche giorno fa, il Ministro Sandro Bondi deve dimettersi per manifesta incapacità a condurre il ruolo che ricopre. I suoi goffi tentativi odierni di svicolare, addossando la colpa a i suoi predecessori (e quindi a tutti e cioè a nessuno), oltre a dimostrare ancor di più la levatura morale dell’individuo confermano la necessità di privare al più presto il Ministro Bondi ed il Paese tutto di ulteriori sofferenze. La mozione di sfiducia promossa dall’IdV, che domani esporrà il Ministro Bondi al voto della Camera, si presta ad alleanze anomale che credo possano dare un’ulteriore colpo al precario equilibrio in cui trova il governo ed una dimostrazione di giustizia al Paese intero.

Se così non sarà, avrà ragione Zaia a chiamare scandalosa l’attenzione per il crollo della Domus dei Gladiatori:

“Quello che sta venendo fuori in queste ore per la Casa dei Gladiatori di Pompei è una porcheria. Stanno parlando di un finanziamento di 250 milioni di euro sull’unghia per rimettere le rovine in maniera ordinata. Ma noi veneti ne abbiamo le scatole piene” – ha dichiarato al Corriere Veneto il Governatore Luca Zaia. “Non sarà mica possibile vedere la gente con le carriole nuove che mette in sicurezza quel mucchio di rovinassi”.

dimostrando l’idiozia del personaggio, del partito che lo esprime e di questa imbarazzante classe dirigente, che conduce il Paese verso il baratro, salvo poi rendersi conto della figura meschina e clamorosa, rettificare all’ANSA:

“é indispensabile intervenire dopo il crollo nel sito archeologico campano. Pompei è parte del patrimonio culturale dell’umanità, ha enorme importanza anche per tutto il settore turistico. I soldi vanno messi anche lì, ma, con tutto il rispetto per Pompei  qui in Veneto abbiamo 500 mila persone rimaste sott’acqua. Credo che prima si debba pensare al Veneto”.

Sia chiaro: nessuno nega gli aiuti alle popolazioni venete, (anzi oggi Berlusconi e Bossi in visita alle zone alluvionate hanno annunciato aiuti sostanziosi e tempestivi… sempre che non facciano come a l’Aquila), ma fino a che non capiremo che la cultura è la particella vitale del nostro Paese, in grado di essere la nostra fortuna perchè nessuno al mondo può contare sul patrimonio che abbiamo, fino a che non capiremo che abbiamo bisogno della cultura per preservare il nostro stile di vita, il nostro essere italiani, che la dobbiamo valorizzare ma che quantomeno non la dobbiamo distruggere, faremo scempio del dono che ci è stati assegnato nei secoli e della possibilità di continuare a contribuire allo sviluppo dell’umanità.

Annunci

, , , , ,

  1. Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: