La FIAT scappa

La FIAT ha paura del momento che vive l’Italia. E’ impegnata alla sopravvivenza nello scenario mondiale, dove si combatte la partita dell’auto e vede il Paese dove si trova la sede della multinazionale FIAT che crolla, come Pompei, cadendo letteralmente a pezzi per troppi anni di mancata manutenzione. E  reagisce da azienda, dimostrando il fastidio per le regole sindacali in Italia, frutto di decenni di dure lotte e conquiste per i lavoratori italiani, che inevitabilmente appesantiscono lo sfruttamento economico e finanziario degli stabilimenti, cosa che in altri Paesi meno evoluti e democratici non succede.

Ovviamente questa sarebbe una libera scelta di mercato in un’economia reale che funziona, senza trucchi ed inganni, perchè l’impatto sociale di un’impresa delle dimensioni della FIAT sarebbe compensato da quello di altre imprese, ma in un’economia bloccata per colpa dell’inettitudine della nostra classe politica, nel mezzo di una crisi globale profonda che sta ridisegnando gli equilibri internazionali, l’insofferenza della FIAT è veramente inopportuna e dovrebbe essere mal sopportata ed apertamente rigettata dalla società tutta se non fosse altro per i finanziamenti che la collettività tutta ha fatto nei confronti della società della famiglia Agnelli da sempre, per aiutare l’impresa proprio per il positivo impatto che avrebbe avuto per l’economia del Paese.

Un’azienda ha come logica il profitto e non il bene comune. Purtroppo questa è la realtà di un capitalismo oramai privo di alcun valore morale, che compete ad ogni costo al suo interno, con aziende che fatturano come alcuni Stati. La collettività non deve lasciare questa logica diventare la logica comune, perchè si condanna automaticamente alla schiavitù. Bisogna fare quello che è giusto e non quello che è (e fa) comodo. Per questo la FIAT non può dettare le leggi sindacali, altrimenti minacciando di chiudere gli stabilimenti in Italia ed un governo appena decente dovrebbe chiarire il concetto ai vertici dell’azienda di Torino.

Da questa crisi si esce tutti insieme, non è consentito sganciarsi adesso che la nave rischia di affondare.

Annunci

, , , , ,

  1. Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: