Paralisi per neve

Le bestemmie oggi si sono sprecate, intrappolato per ore in una città paralizzata da un paio di centimetri di neve: il caos più totale ha avvolto le strade di Roma costringendo ad ore ed ore di file interminabili sull’asfalto ghiacciato. Gli incidenti stradali e le macchine in panne ostruivano la circolazione, mentre i veicoli avanzavano centimetro per centimetro cercando di non scivolare sulla poltiglia di neve ghiacciata.

Ai primi fiocchi, improvvisamente le strade si sono riempite di autobus che andavano in rimessa, senza più caricare i gruppi di persone infreddolite che aspettavano il trasporto. Sulla Cassia, andando fuori Roma, ho visto tanti, anziani, bambini, immigrati avviarsi a piedi sotto la neve e poi la pioggia gelata dopo aver aspettato per ore. C’era gente esasperata dopo ore di attesa in file immobili, che tentava manovre e cambi di corsia pericolose pur di cercare di divincolarsi dalla morsa del traffico, ma soprattutto ho visto tanta rassegnazione nei volti delle persone che incontrato nelle 5 ore che ho impiegato a tornare a casa. Rassegnazione per lo stato incivile in cui sono state lasciate le strade della città e soprattutto le arterie che collegano il centro con la periferia. Eppure lo sapevano tutti che avrebbe nevicato, erano giorni che le previsioni meteo annunciavano la neve. Possibile che nessuno si sia curato di spargere neanche un grammo di sale per cercare di evitare ai cittadini l’incubo in cui siamo stati lasciati oggi?

Lo so che lo stesso è successo in  mezza Italia, ma la cosa non mi conforta affatto, anzi rafforza la convinzione che il problema di questo Paese è che la cosa pubblica non funziona più. Non che fosse un esempio di brillante efficienza anche prima, ma adesso ho la netta impressione che si sia arrivati allo sfascio.

Caro Sindaco Alemanno, visto che se ne sta occupando a quanto dice negli ultimi giorni, controlli anche l’efficienza di quei dipendenti a cui ha affidato incarichi nell’ATAC (l’azienda comunale per i trasporti) perchè il servizio offerto a quella gente per strada al gelo è una vergogna, e ci faccia sapere anche chi non ha pulito le strade dalla neve, nonostante gli allerta meteo. Questo è uno dei compiti più importanti di un Sindaco: garantire ai propri cittadini i servizi necessari a svolgere la propria vita in una città moderna è un Suo obbligo, molto più del cercare la ribalta televisiva nazionale.

Annunci

, , ,

  1. Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: