Archivio per dicembre 2011

Propositi per il 2012 (continua)

Annunci

, , , ,

Lascia un commento

Propositi per il 2012

Profondamente orgoglioso di NON passare il capodanno in qualche fottuta discoteca.

, ,

Lascia un commento

lettera a Monti

Ricevo da un mio amico di Milano la lettera che ha scritto al prof.Monti ed ovviamente la pubblico come ha fatto Radio Popolare:

Caro Professor Monti,

Ho fatto anch’io la Bocconi ma, devo ammetterlo, in fretta e male, quindi credo di aver bisogno di qualche spiegazione aggiuntiva che spero non vorrà negarmi.

Mi creda, ho apprezzato moltissimo che lei si sia preso questo incarico in un momento così difficile e che abbia rinunciato allo stipendio di primo ministro ma la sua manovra mi lascia un po’ perplesso, con qualche dubbio.

Con molta difficoltà lei ha varato questa manovra da 30 miliardi, ma, sbaglio o in questo Paese si stima che ci siano 120 miliardi di evasione fiscale e 60 miliardi di corruzione ?

180 miliardi !!!! 6 volta la durissima manovra appena varata… O ho capito male?

Che la classe politica non se la senta di colpire duramente l’evasione lo posso capire e non giustificare: senza evasione non ci sono fondi neri, senza fondi neri non c’è corruzione… ma da lei qualcosa di più sinceramente mi spettavo.

Vede, speravo in  provvedimenti che mettessero con le spalle al muro gli evasori e i corrotti. O che perlomeno li spaventasse, che rendesse loro più rischioso evadere.

Che so, un provvedimento tipo: accettiamo tutte le dichiarazioni dei redditi come veritiere ma a chi viene scoperto evasore l’accertamento si estende automaticamente ai 5 anni precedenti e dovrà pagare ciò che non ha dichiarato + multe + interessi. O ancora, che qualunque libero professionista, sia elettricista o dentista poco importa, dopo un certo numero di fatture non fatte non possa più svolgere quella professione.  O semplicemente prevedere la galera per chi dichiara 6 euro e ha un conto con 200 milioni…  Provvedimenti naives, me ne rendo conto, ma lei può sicuramente far meglio.

Parliamo anche un attimo della corruzione e facciamo due conti, o meglio, io li faccio e lei me li corregge.

Si dice che la corruzione ci costi 60 miliardi l’anno.  E normalmente quando si parla di corruzione si intende politica corrotta. Ora, si dice anche che in politica in Italia sia occupato circa 1 milione di persone. Se divido 60 miliardi per 1 milione mi risulta 60.000 €. Ogni persona che si occupa di politica incasserebbe questa cifra se fossero tutti corrotti. Ma poiché sappiamo che la stragrande maggioranza è onesta, significa che i disonesti incassano cifre notevoli.  Se ipotizzassimo che l’80 % è onesto e il 20% corrotto, significa che 200.000 corrotti incasserebbero in media 300.000 € l’anno,  nel caso fossero 100.000 incasserebbero invece 600.000 € e così via…

Se quindi fossero solo 1.000, e in fondo ci dovremmo augurare che siano pochi, incasserebbero di media 60 milioni ciascuno!

Non so a lei, ma a me queste cifre fanno venire i brividi lungo la schiena…

Professore,  per favore, mi dica che sbaglio o che non ho capito nulla. Mi spieghi, la prego.

Le assicuro che presterò la massima attenzione alla sua lezione… questa volta.

Con stima e riconoscenza per quel che sta facendo per l’Italia.

Cordiali saluti.

, , , , , ,

2 commenti

una risposta alle richieste sulla pensione

condivido e diffondo………

LO STATO chiede di aumentare l’età delle pensioni perché in EUROPA tutti lo fanno.

NOI CHIEDIAMO:

  • di arrestare tutti i politici corrotti, di allontanare dai pubblici uffici tutti quell  condannati in via definitiva perché in EUROPA tutti lo fanno, o si dimettono da soli per evitare imbarazzanti figure.
  • di dimezzare il numero di parlamentari perche’ in EUROPA nessun paese ha così’ tanti politici !!
  • di diminuire in modo drastico gli stipendi e i privilegi a parlamentari e senatori, perché in EUROPA nessuno guadagna come loro.
  • di poter esercitare il “mestiere” di politico al massimo per 2 legislature come in EUROPA tutti fanno !!
  • di mettere un tetto massimo all’importo delle pensioni erogate dallo Stato (anche retroattive), max.  5.000, 00 euro al mese di chiunque, politici e non, poiche’ in EUROPA nessuno percepisce 15/20 oppure 37.000,00 euro al mese di pensione come avviene in ITALIA

CARI MINISTRI

non ci paragonate alla GERMANIA dove non si pagano le autostrade, i libri di testo per le scuole sono a carico dello stato sino al 18° anno d’eta’, il 90 % degli asili e  nido sono aziendali e gratuiti e non ti chiedono 400/450 euro come gli asili statali italiani !!

O alla FRANCIA dove le donne possono evitare di andare a lavorare part time per racimolare qualche soldo indispensabile in famiglia e percepiscono dallo Stato un assegno di 500,00 euro al mese come casalinghe piu’ altri bonus in base al numero di figli, dove non si pagano le accise sui carburanti delle campagne di Napoleone, noi le paghiamo ancora per la guerra d’Abissinia!!

In tutta Europa: non esistono le badanti, il servizio sanitario si occupa degli anziani e dei disabili.

NOI CHIEDIAMO A VOI POLITICI che la smettiate di offendere la nostra intelligenza, il popolo italiano chiude 1 occhio, a volte 2, un orecchio e pure l’altro ma la corda che state tirando da troppo tempo si stà spezzando e chi semina vento, raccoglie tempesta…

, , , , , ,

Lascia un commento

alla radice del problema…

, , , ,

Lascia un commento

Merry Christmas

, ,

Lascia un commento

Regali di Natale

Da notare che Vauro ha messo la mascherina sul volto del Direttore di Equitalia… 🙂

, , , ,

Lascia un commento

è il momento di svegliarci

, , ,

Lascia un commento

Uno strano Natale

, , , , ,

Lascia un commento

Proposte alternative sul Vaticano per il fisco

, , , , ,

Lascia un commento

a fine stipendio…

, , , ,

Lascia un commento

Pensioni d’oro

Vittorio Sgarbi, ex parlamentare, in pensione a 54 anni, 8 mila e 500 euro al mese. Mauro Sentinelli, classe ’47, ex manager Telecom, 3 mila euro al giorno di pensione. Manuela Bossi, ex insegnante, moglie del Senatur, in pensione a 39 anni. Alfonso Pecoraro Scanio, ex parlamentare, in pensione a 49 anni, 9 mila euro al mese. Clemente Mastella, eurodeputato, pensione da 9 mila e 600 euro al mese, 397 giorni di lavoro per maturarla. – leggi tutto l’articolo de L’Espresso

, , , ,

1 Commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: