Quanti favori alla Russia, Mr. President…

Che fallimento il primo viaggio di Trump dopo la sua elezione a Presidente degli USA.

La sua prima tappa è stata l’Arabia Saudita e si era creata una certa attesa, viste le sue posizioni sul mondo musulmano e sulla lotta al terrorismo. A quanto pare, ha viaggiato con tutte le spese pagate dal regime saudita, compresa quelle della numerosa famigliola a seguito, e si è affrettato a firmare un accordo per la vendita di armamenti statunitensi per $110 miliardi. Nell’atteso discorso al mondo musulmano, di fronte a capi di stato di tutta la regione, ha volato bassissimo. Nessuna visione di cooperazione per combattere il terrorismo, nessun discorso visionario, come quelli che ci eravamo abituati a sentire da Obama, ma un attacco all’Iran, accusato di finanziare e alimentare il terrorismo estremista dimenticandosi (ma forse era solo ignoranza) che Isis e tutti gli altri movimenti estremisti sono sunniti e non sciiti come è l’Iran. Ci sono prove inoppugnabili che questi gruppi di pazzi sanguinari sono appoggiati proprio dall’Arabia Saudita, Qatar ed altri tra quelli che ascoltavano il discorso di Trump. L’Iran combatte (forse per motivi diversivi nostri) il  terrorismo islamico oltranzista che tanti morti ha fatto in Europa…

Ha preso schiaffetti (neanche troppo nascosti) sulla mano da parte della First Lady durante la breve visita in Israele e poi ancora a Roma dove ha incontrato papa Francesco, che lo ha accolto sorridente (come sempre) e gli ha regalato una copia della sua enciclica sul clima, oltre a parecchi sguardi con un’espressione inequivocabile sul volto.

Dopo i leader dei Paesi che incarnano alcune tra le religioni più importanti, il Presidente degli Stati Uniti ha partecipato al Summit della NATO dove, invece di affrontare i temi scottanti dell’Alleanza Atalantica a partire dai Paesi Baltici per finire all’Ucraina, ha cominciato a parlare del costo dell’organizzazione militare e della necessità di far pagare di più chi paga poco… senza tuttavia esitare a farsi notare sui social network mentre spinge via il Presidente del Montenegro facendosi largo per conquistare la prima fila ed i flash dei fotografi…   Conclusione a Taormina per il G7 scenografato all’italiana, dove si è consumato lo strappo con la Germania che ha portato alla cancellazione delle conferenze stampa di Trump e della Merkel. In interviste ai media tedeschi, senza mai nominare il neo-Presidente, la cancelliera tedesca ha definito inaffidabile il governo statunitense a guida Trump, invocando un’Unione Europea autosufficiente anche dal punto di vista militare, mentre il nostro Donald continuava ad esigere più soldi dalla Germania per la NATO.

Insomma un vero disastro sotto ogni punto di vista, con il solo Putin a festeggiare per l’indebolimento della NATO che tanto gli dava fastidio alle frontiere e per lo strappo degli USA con i suoi alleati storici. A Parigi subito dopo il G7, Macron ha annunciato, durante una conferenza stampa congiunta con Vladimir Putin (il Grande Escluso dal G7), maggior cooperazione tra Francia e Russia contro il terrorismo.

Non so a cosa porterà l’inchiesta sul Russiagate che tante teste ha già fatto rotolare, ma non posso non notare come Donald Trump stia facendo grandi favori alla Russia, sia in termini di influenza geo-politica che militari.

Annunci

, , , , , , , , , , ,

  1. #1 di codicesociale il maggio 31, 2017 - 3:35 pm

    Non bisogna fare di tutta l’erba un fascio!
    Le varie questioni vanno analizzate separatamente anche se poi si riconducono unicamente alla tutela degli interessi che Trump fa degli U.S.A.
    In medio oriente L’America, compresa quella di Obama, è stata sempre alleata dell’Arabia Saudita, Quatar ed Emirrati; l’attacco alla Merkel è giustificato dal forte surplus commerciale che la Germania ha nei confronti degli Stati Uniti, lo stesso dicasi nei confronti della U.E., il che contravvede fortemente le imposizioni di alcuni Trattati istitutivi U.E., infatti le politiche restrittive imposte da Schäuble servono anche a questo, però si sa parlare solo del forte debito pubblico dell’Italia.
    La NATO non è altro che una creatura a uso e servizio dell’America, il più delle volte inutile quando serve.
    Sul Russiagate, è una lotta tra poteri forti in America, quelli che c’erano e si sono visti sostituire da uno Spoils system, con la forte complicità di gran parte del sistema dell’informazione, che durante le Presidenziali era apertamente schierato a favore della Clinton.
    Con questo non voglio dire che mi piace Trump, anzi… … …

    • #2 di marcofer7 il giugno 1, 2017 - 7:40 am

      E’ come sempre un piacere ricevere i tuoi commenti. Tuttavia lasciami rispondere sui vari punti:
      – Sul Medio Oriente ci si aspettava da Trump un intervento molto più deciso viste le premesse (elettorali) sui musulmani, dalle proibizioni al viaggio alle sparate xenofobe fatte… Invece… business business (as usual)
      – Il surplus commerciale è questione di mercato e non di protezionismo o (ancora peggio) isolazionismo. Questo strappo rischia di portare conseguenze di gravissima portata.In realtà lo strappo con la UE era annunciato dale lodi alla Brexit ai commenti anti-europei, ma sinceramente per gli USA la vedo come una martellata sui… insomma hai capito.
      – Sono d’accordo sulla NATO, ma anche qui che senso ha fare l’economo in questo frangente? La NATO era stata voluta dagli USA per far fronte comune con i suoi alleati… possiamo ancora vederla così? Strappo anche qui e favore alla Russia.
      – Russiagate non è solo uno scontro tra poteri forti, credo. Aspettiamo perché è prematuro, ma se continua a portare prove c’è il serio rischio di impeachment per Trump e sarebbe un gravissimo danno alle relazioni della Russia con il resto del mondo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: